L’Italia, l’Europa e il sostegno per affrontare l’emergenza coronavirus

L’emergenza mondiale causata dal Covid-19 ci sta mostrando quanto sia importante la solidarietà e l’aiuto reciproco. Le difficoltà colpiscono soprattutto le strutture sanitarie ma anche cittadini e imprese. L’associazione Volare ha deciso di sostenere Emergency, che di recente ha preso in gestione un reparto di terapia intensiva a Bergamo, attraverso una donazione. Invitiamo i nostri amici a esprimere gesti di solidarietà simili. Si può anche sostenere uno degli ospedali italiani messi duramente alla prova dall’emergenza Coronavirus (elenco di ospedali a cui donare direttamente), effettuare donazioni alla Protezione Civile italiana o a organizzazioni no-profit come Mediterranea o Medici senza frontiere che agiscono anche a livello internazionale.

Volare crede nel progetto europeo e vorrebbe che l’UE affrontasse la crisi attuale con unità, umanità, solidarietà e pragmatismo. Ci auspichiamo che gesti ispirati a principii simili guidino anche le istituzioni del nostro continente. “Stiamo scrivendo la pagina di un libro di storia, non un manuale di economia”, ha dichiarato il presidente del consiglio italiano Conte in una intervista alla tv tedesca ARD (video originale tedescovideo con traduzione in italiano). In gioco non è solo la tenuta dei paesi in maggiore difficoltà. In gioco è soprattutto la tenuta e il futuro dell’Unione Europea. Se l’UE si mostrerà all’altezza di questa sfida storica senza precedenti, reagendo in modo unitario e solidale, ne beneficeranno tutti i cittadini e l’Europa potrà rafforzare il suo ruolo e la sua autorevolezza nel contesto geopolitico delle grandi potenze mondiali. Al contrario, se prevarranno i piccoli egoismi nazionali il progetto potrebbe fallire definitivamente lasciando ogni singolo stato ad affrontare da solo le enormi sfide della globalizzazione.

All’inizio della crisi, alcune restrizioni di singoli paesi hanno frammentato un po’ la reazione europea. Ma presto si sono sviluppati importanti e incoraggianti esempi di solidarietà, basti pensare ai pazienti italiani le cui vite vengono salvate negli ospedali Sassoni, a Colonia e a Berlino. E lodevole è stata a decisione della Commissione Europea di creare una riserva strategica di presidi medici: la „rescEU“.

Dunque, come evidenziato anche nell’Appello congiunto tedesco-italiano ai governi di tutti gli Stati membri e alle istituzioni dell’UE, ci auspichiamo che queste siano solo le prime di una serie di misure prese all’insegna di una maggiore solidarietà e unità europee.

Il team di Volare

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...